Come Disabilitare Gutenberg, il nuovo Editor a blocchi di WordPress

Come spesso accade per le grandi innovazioni, come di certo accaduto per l’invenzione della stampa, anche l’introduzione del nuovo editor a blocchi di WordPress, Gutenberg, ha lasciato tutti un po’ spiazzati: era il 6 dicembre 2018 quando WordPress, arrivato alla versione 5.0, ha deciso di rifarsi il look dall’interno.

Attenzione, quasi sicuramente parliamo di un aggiornamento dall’importanza fondamentale che, molto probabilmente, farà vedere il meglio di sé nel lungo periodo. Tuttavia, sono in molti ad avere problemi con questo nuovo modo di gestire il sito e in tanti mi hanno contattato preoccupati di non riuscire a modificare pagine o articoli. Le principali difficoltà si sono presentate in siti con Page Builder non aggiornati, Plugin vecchiotti e Temi non troppo efficienti.

Come risolvere i problemi legati all’aggiornamento e come disabilitare Gutenberg?

Bene, eccoci arrivati al nocciolo della situazione. Esistono molti modi per bypassare il problema e, trattandosi di WordPress, non mancano sicuramente soluzioni facili da integrare e decisamente valide. Scopriamole insieme.

  • Disattivare Gutenberg con un plugin (scelta consigliata)
  • Disattivare Gutenberg modificando il codice (scelta sconsigliata se non avete troppa confidenza con php)

Disattivare Gutenberg con un plugin

Parliamo dell’opzione più semplice, più rapida ma che inevitabilmente farà storcere il naso ai puristi del codice. Per disattivare Gutenberg con un plugin, possiamo scegliere tra due diverse soluzioni (che poi sono due modi di intendere il problema). La prima soluzione è scaricare il plugin Classic Editor.


Come si intuisce dal nome del plugin, scaricando e installando Classic Editor, sarà possibile ripristinare l’editor classico di WordPress e scegliere di prendersi del tempo per imparare ad usare il nuovo editor a blocchi.

Come vedete dall’immagine, è possibile scegliere la versione di default dell’editor, vietando o permettendo agli utenti di “switchare” tra quello a blocchi e il classico che avete imparato a utilizzare.

Se invece volete proprio rompere con Gutemberg, un po’ perché non è scoccata la scintilla e un po’ perché il vostro page builder (penso a Divi) ha smesso di funzionare, potete scaricare  Disable Gutenberg e mettere da parte il problema per un po’. Non servono troppe spiegazioni per questo plugin: si scarica, si installa e si disattiva Gutenberg.

 

Disattivare Gutenberg con il codice

Bene, ecco la soluzione per chi non vuole appesantire troppo il sito e fare tutto senza plugin. Basta infatti una piccola riga di codice da aggiungere al file functions.php, direttamente dall’area wp-admin del vostro sito, cliccando sulla destra Aspetto –> Editor –> Functions.

Ecco la riga di codice:

add_filter('use_block_editor_for_post', '__return_false');

Ed il gioco è fatto

Qualora non sappiate come fare, anche in questo caso è possibile aiutarsi con un plugin: Code Snippets.

Ma credetemi, non avete un solo motivo per aggiungere un altro plugin!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail