Il SEO specialist non esiste, eppure c’è chi lo ha visto tra noi!

Tra non molto inizieranno le tanto attese “feste” e, diciamolo francamente, sarà tempo di pranzi, di tombole e di rispondere come ogni anno alla fatidica domanda di qualche attempato parente: che mestiere fai?

Già, sarebbe troppo facile poter rispondere SEO specialist e vedere la faccia soddisfatta di parenti e amici; la stessa offerta a chi può vantare una più immediata posizione da ingegnere o pizzaiolo. Ma forse la colpa è un po’ anche nostra: in fondo quello del SEO specialist, oltretutto free lance, non è di certo un mestiere, e di sicuro non è affatto facile da spiegare a chi ha qualche anno in più di noi.

A questo punto, per citare il caro e vecchio Marzullo, la domanda sorge spontanea: considerato che non esiste come mestiere, un’azienda può fare a meno del SEO specialist? O meglio, non converrebbe investire una somma, anche modesta, nel servizio Google AdWords?

Innanzitutto è bene sapere che, sebbene i tempi possono apparire eccessivamente lunghi, o comunque non in linea con le attese del cliente, un posizionamento organico, il vero obiettivo di ogni SEO specialist, ha una durata maggiore nel tempo rispetto a un annuncio promozionale il quale, una volta terminata la campagna, farà inesorabilmente sparire il sito dalle SERP.

Ma non è solo un discorso di algoritmi. Andando a vedere le abitudini del navigatore “medio” è possibile rendersi conto di quanto sia diffusa l’abitudine di dare importanza, e fiducia, ai soli risultati organici, evitando di fatto i link sponsorizzati considerati poco attendibili.

Potremmo dunque affermare che il SEO specialist, al netto della sua attività online, ha il compito di inserire l’offerta di un sito tra le preferenze soggettive di ogni navigatore. Quasi un pescatore che in un mare stracolmo di pesci, lancia una rete fatta di esperienza e competenze: maggiore è l’abilità del SEO specialist, più grande sarà la rete utilizzata.

Chi invece usa senza troppa competenza Google AdWords, preferendolo all’attività di un professionista, può essere definito come un abile cacciatore, con un fucile potentissimo ma con solo 3 cartucce da sparare.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail