Quali sono i migliori programmi per creare  musica?

programmi per creare musica
Bene, se sei arrivato fin qui vuol dire che sei un appassionato di musica. Magari un appassionato alle prime armi che si è perso nella ricerca di un buon programma per creare musica.

Iniziamo con una domanda molto semplice: stai cercando un programma in grado di “suonare”, o un software da usare per registrare e modificare le tracce inserite da te?

Bella domanda vero? Dunque, procediamo con ordine. Se quello che stai cercando è un programma per creare musica in grado di realizzare una discreta base per le tue serate da piano bar, o un abbozzato accompagnamento alla melodia che hai in testa, sicuramente troverai di tuo gradimento quasi tutte le versioni dello storico Magix Music Maker. Si tratta di un programma semplice ed intuitivo, che ti permette di gestire loop già registrati e di adattarli a tonalità e tempo scelti da te. Qualora volessi fare un investimento più gravoso, ma entro i limiti della ragione, è disponibile un pacchetto Magix che include, oltre al tradizionale software, anche una piccola tastiera usb da usare con i vari VST presenti.

Non sei ancora convinto? Forse la risposta che cerchi è online e si chiama JamStudio! Per utilizzare i servizi offerti dal sito è necessario iscriversi gratuitamente nell’area riservata, quindi basterà cliccare su “NEW” e lasciare che sia la creatività a prendere il sopravvento. Potrete scegliere il ritmo, il tempo e lo spartito della vostra canzone, agevolati da una libreria di suoni “free” davvero molto interessante. Fatto questo, potrete salvare la base come “mix” o  tracce separate. Ecco un esempio di come verrà fuori il vostro brano.

Per tutti i musicisti che vogliono davvero suonare la musica che viene da dentro, il discorso è molto diverso. Esistono tantissimi programmi per la registrazione e la gestione di tracce musicali, alcuni di essi davvero incredibili e professionali. Per la categoria professional recording, spicca sicuramente il caro e vecchio Pro Tools. Prodotto dalla Digidesign, Pro Tools è sicuramente uno dei migliori programmi per la registrazione, la gestione delle tracce e la successiva fase di mastering del pezzo; l’unica pecca è rappresentata dalla difficoltà abbastanza elevata e da un’interfaccia non troppo intuitiva per il musicista/sound engineer alle prime armi.

Una buona via di mezzo, senza andare a scomodare l’ormai vetusto Cool Edit Pro, potrebbe essere Adobe Audition. Si tratta di una soluzione abbastanza professionale sviluppata dalle ceneri del già citato Cool Edit, dal quale eredita la semplicità e la versatilità a dispetto di tutti quei problemi che più volte ci hanno fatto imprecare.

Esistono moltissimi programmi per creare musica, da quelli per dilettanti a quelli più professionali, e tutti con caratteristiche da scoprire. Per il momento mi sono limitato a citare i “migliori”, consapevole del fatto che anche adesso, mentre leggete questo post, in qualche parte del pianeta sta per uscire l’ennesimo software musicale all’avanguardia!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail