Cosa sono i Guest post e perché sono fondamentali per il mio blog?

Avete presente i telefilm americani, quelli anni ’80 pieni zeppi di “guest star“? Bene, allora partite già da un buon punto per comprendere l’essenza del Guest Post.

Come il corrispettivo cinematografico, anche il guest post è un ospite “speciale” per ogni blog, e come tale deve rispettare alcune regole base per non essere considerato da Google come un incurabile maleducato.

Ma perché la tecnica del guest post è così importante? Rispondere a questa domanda è abbastanza facile:

  • aumenta i backlink  verso il nostro blog
  • accresce la nostra reputazione online e/o la brand reputation del cliente
  • ci permette di instaurare rapporti virtuosi con altri specialisti del settore, così da dare vita a interessanti collaborazioni. 

Come spesso accade in questi casi, entrare nello spazio gestito da altri è un’operazione abbastanza complessa.

Ovviamente esistono blogger che hanno nel DNA l’idea di sfruttare tali collaborazioni e che quindi hanno dedicato una pagina del sito al Guest Post, con tanto di linee guida e consigli su come inserire il proprio contributo.

Altri preferiscono essere “contattati personalmente“, magari attraverso una mail, così da poter valutare competenze e obiettivi dell’aspirante “guest blogger”.

Infine, e non sono di certo pochi, alcuni blogger preferiscono dare spazio a lettori abituali, soprattutto a quelli che si sono distinti in commenti precisi e in grado di aggiungere qualità all’esperienza del visitatore.  Avete presente quei commenti infiniti, pieni di tecnicismi e di consigli precisi? Bene, quasi sicuramente sono opera di un’aspirante guest blogger.

Ma come si scrive un guest post?

Esistono alcune semplici regole, dettate più che altro dal buon senso. Si deve puntare sull’originalità, evitando dunque di copiare articoli altrui o di inserire lo stesso articolo in più blog.

Sarebbe anche utile ottimizzare i contenuti in relazione al target di riferimento, così da poter premiare i nostri contenuti con visualizzazioni e condivisioni da parte dei lettori.

Altro elemento importante è l’ottimizzazione SEO. Sebbene il blog non sia nostro, una buona ottimizzazione permetterà al guest post di risalire le SERP e di dare maggiore visibilità al link presente: quello che indirizza al nostro sito!

Come scegliere il blog in cui inserire il nostro post?

Anche in questo caso deve vincere il buon senso. Evitiamo tutti quei blog che pubblicano dei contenuti pieni zeppi di link: Google potrebbe considerarli non attendibili e penalizzarci! Sarebbe meglio affidarsi a blog che pubblicano guest post con una frequenza non eccessiva, magari uno alla settimana, così da essere “ben visti” da Google.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail